Come già accennato lo scorso mese, NOVEMBRE ha portato un piccolo scossone per quanto riguarda le comete proposte, almeno rispetto a quelle di cui abbiamo parlato negli ultimi mesi che, pur non essendo comete “clamorose”, ci hanno accompagnato durante gli ultimi mesi estivi e di inizio autunno. DICEMBRE quindi sarà un mese di conferma per le “nuove” comete che si affacciano nei nostri cieli boreali. Purtroppo però, almeno per ora che scriviamo, nessuna cometa ci farà perdere il sonno, nessuna infatti avrà una luminosità tale da poter essere scorta ad occhio nudo.

La C/2017 O1 ASASSN sarà la cometa più interessante per luminosità e posizione, la troveremo infatti in piena zona Polo Nord Celeste (PNC) a pochi gradi apparenti di distanza dalla stella Polare, sarà quindi visibile tutta la notte con una buona magnitudine; segue la 24P/SCHAUMASSE, visibile durante la seconda parte della notte nella costellazione della Vergine a non moltissima distanza apparente (circa 10° di separazione!) dai pianeti Marte e Giove. Chiuderemo la “carrellata” delle comete proposte con la 62P/TSUCHINSHAN 1 che sarà a “traino”, nel vero senso della parola, della 24P/SCHAUMASSE dato che hanno quasi la stessa identica traiettoria e sono separate da pochi gradi di distanza apparente, anch’essa, quindi, nella costellazione della Vergine!

Come vedrete di seguito sono tutte comete abbastanza “difficili” per questo ricordiamo che anche questo mese tutte le comete proposte saranno telescopiche!

Andiamo a scoprirle insieme…

C/2017 O1 ASASSN

Scoperta il 19 luglio dal progetto di ricerca di supernove All Sky Automated Survey for Supernovae (ASAS-SN) da Jose Prieto quando la cometa si trovava ad una magnitudine di circa +11, in rapido avvicinamento all’interno del Sistema Solare, ha guadagnato circa 2 magnitudini in poco più di un mese, un vero record.

Ha raggiunto il perielio il 14 ottobre 2017 a 1.49 UA e il prossimo passaggio avverrà solo il 24 marzo 11222, la cometa ha infatti un periodo di 9204 anni!!

Il 15 Novembre C. Labordena l’ha osservata a +9.6, in netto calo di 1.3 magnitudini rispetto a un mese fa ed è previsto un calo lineare e poderoso per i prossimi mesi. Sono state quindi disattese le stime di luminosità: dove si pensava avrebbe potuto raggiungere una magnitudine di +7.5 in realtà non è mai andata oltre gli +8.3

Nel mese di dicembre transiterà nella costellazione dell’Orsa Minore e il giorno 1 la C/2017 O1 transiterà a soli 3.2° dalla stella Polare!

TRAIETTORIA APPARENTE

 

CURVA DI LUCE


24P/SCHAUMASSE

Scoperta il 1° dicembre 1907 da Alexandre Schaumasse nell’osservatorio di Nizza come un oggetto di dodicesima magnitudine, è una cometa della “famiglia di Giove” che solo nel 1912 fu riconosciuta come cometa con un periodo orbitale di 7.1 anni, in seguito poi ricalcolato in 8 anni.

Oggi la cometa ha un periodo di 8.27 anni, ha raggiunto il perielio il 21 novembre 2017 a 1.21 UA ed è un oggetto dalle dimensioni di 2.6 km.

Nel mese di dicembre la cometa “sfreccerà” apparentemente nella costellazione della Vergine, sarà visibile quindi nella seconda parte della notte e a fine mese sarà in congiunzione con i pianeti Marte e Giove. Gli oggetti saranno separati dalla non enorme distanza apparente di 10° circa.

Il 3 novembre T. Lehmann l’ha osservata a +11.4 e si prevede rimarrà tale per tutta la stagione.

 

TRAIETTORIA APPARENTE

 

CURVA DI LUCE

 

62P / TSUCHINSHAN 1

Scoperta il 1° gennaio 1965 dall’Osservatorio della Montagna Viola a Nanchino in Cina, è una cometa periodica con un periodo di 6.63 anni che ha raggiunto il perielio il 16 novembre 2017 a 1.48 UA

Il 2 novembre M. Meyer l’ha osservata a +10.8 anche se sembra essere più “fioca” dalle iniziali previsioni. Nel mese di dicembre transiterà apparentemente nella costellazione della Vergine a poca distanza dalla sopra citata 24P/ Schaumasse.

TRAIETTORIA APPARENTE

 

CURVA DI LUCE

 

Immagini ed info tratti da aerith.net: Copyright (C) Seiichi Yoshida ([email protected]).