La storia che incontra l’astronomia a Tarquinia, è questo lo spirito divulgativo che il Gruppo Astrofili Galileo Galilei (GrAG), in collaborazione con l’Università Agraria di Tarquinia, si appresta a portare nella cittadina etrusca.

Con la serata pratica e conclusiva del corso base di astronomia, svolto dal 1° febbraio all’8 marzo, i soci GrAG si ritroveranno nella magnifica location dell’Ara della Regina per l’osservazione delle macchie e protuberanze solari (se presenti!), aspetteremo poi la notte per riconoscere le maggiori costellazioni del periodo e per osservare, con gli strumenti messi a disposizione dei soci GrAG, bellezze cosmiche come gli ammassi aperti, le nebulose planetarie, le galassie, le stelle doppie e gli ammassi globulari.

Sarà inoltre un’occasione per “perdersi” nella stellata notte etrusca.

L’appuntamento è per  sabato 23 marzo a partire dalle ore 16 per terminare poi alle ore 24.

Un ringraziamento va al Presidente dell’Università Agraria Sergio Borzacchi e al consigliere e Presidente AEOPC Alessandro Sacripanti per il supporto organizzativo.

Per info:
www.grag.org
[email protected]